Che cos’è l’afasia? Il disturbo del linguaggio

0
122
Che cos'è l'afasia? Il disturbo del linguaggio

L’afasia è un disturbo della comunicazione acquisito che si verifica in seguito a una lesione neurologica o a una malattia. È caratterizzato da problemi con la produzione e la comprensione del linguaggio, che sono il risultato di aree danneggiate del cervello. L’afasia è anche conosciuta come un disturbo del linguaggio.

L’afasia è definita come un disturbo del linguaggio che comporta l’insorgenza di problemi relativi alla capacità di elaborazione del linguaggio, sia nell’atto di esprimere un pensiero in parole, sia nell’azione di elaborare le parole nel pensiero mentale.

L’afasia non va confusa con la disartria (incapacità di articolare le parole), con l’afonia o con la disfonia (problemi legati alla voce).

Bruce Willis nel 2022 si è ritirato dalla sua carriera hollywoodiana, proprio per problemi di Afasia.

Cosa causa l’afasia?

donna anziana afasia

L’afasia può essere causata da un’ampia varietà di condizioni, tra cui ictus, lesioni cerebrali traumatiche, trauma cranico, sclerosi multipla, morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, tremore essenziale e morbo di Huntington.

Può verificarsi dopo un trauma cranico sia nei bambini che negli adulti, così come nelle persone con una perdita di funzione di una parte specifica del cervello, come dopo un ictus o a causa di un tumore. L’afasia può anche verificarsi come risultato di un danno cerebrale da ictus, infezioni, tumori cerebrali o altre malattie neurologiche.

Quindi, a determinare l’insorgere di afasia in un soggetto possono essere le seguenti cause:

  • Ictus ischemico (ischemia cerebrale);
  • Ictus emorragico (emorragia cerebrale);
  • Trauma cranico;
  • Infezioni;
  • atrofia cerebrale; 
  • sclerosi multipla; 
  • morbo di Alzheimer;
  • crisi epilettiche;
  • emicrania.

Afasia di Broca

L’afasia di Broca è il tipo più comune di afasia. Si verifica dopo un danno alla parte posteriore del lobo frontale che è responsabile della produzione del linguaggio. 

L’area di Broca è necessaria per la produzione del discorso, ma un danno a quest’area può risultare in un disturbo della capacità di parlare. È più comunemente causata da un ictus, ma può anche essere causata da un danno al lobo temporale.

Afasia di Wernicke

L’afasia di Wernicke è causata da un danno alla parte posteriore del lobo temporale, che è responsabile della comprensione uditiva. Con essa, un paziente perde la capacità di comprendere il significato delle parole e delle frasi. 

Pertanto, l’afasia di Wernicke è anche conosciuta come “agnosia per il linguaggio”. L’afasia di Wernicke è più comunemente causata da un ictus, ma può anche essere causata da un danno cerebrale da un’infezione, un tumore o altre malattie neurologiche.

Altri tipi di afasia

Altri tipi di afasia coinvolgono una parte diversa del cervello. Questi includono l’afasia causata da un colpo nella parte posteriore del lobo temporale, che è responsabile della comprensione uditiva, o con danni al lobo parietale, che è responsabile dell’acquisizione del linguaggio.

Segni e sintomi dell’afasia

afasia

L‘afasia è caratterizzata dalla presenza di segni e sintomi specifici, che possono apparire o meno in ogni paziente. I principali sono: – Difficoltà a capire o comprendere parole o frasi parlate o scritte.

  • Difficoltà nell’esprimere o comprendere le idee.
  • Capacità compromessa di formare o comprendere frasi semplici.
  • Difficoltà nel conoscere la posizione degli oggetti, identificare i luoghi e svolgere altre attività di routine.
  • Scarsa espressione delle emozioni, come tristezza o felicità, paura o rabbia.

Trattamento dell’afasia

Non esiste un trattamento specifico per l’afasia, ma la logopedia e altre misure possono aiutare le persone affette da afasia a comunicare più efficacemente. 

I logopedisti lavorano con le persone affette da afasia per migliorare le loro capacità di comunicazione e per riacquistare la capacità di comprendere e produrre discorsi.

Le persone con afasia dovrebbero anche ricevere un riposo appropriato in modo che il loro cervello possa guarire. 

I soggetti con afasia dovrebbero evitare di sovraccaricare lo stress da lavoro e scolastico perché questo può anche essere deleterio per il loro corpo e il loro cervello.

Conclusione

L’afasia è l’incapacità di comunicare efficacemente a causa di un danno al cervello. L’afasia è un disturbo della comunicazione che si verifica come risultato di una lesione neurologica o di una malattia. Ci sono diversi tipi di afasia, che sono spiegati di seguito.

Afasia di Broca, il tipo più comune di afasia, l’afasia di Broca si verifica dopo un danno alla parte posteriore del lobo frontale che è responsabile della produzione del discorso. L’area di Broca è necessaria per la produzione del discorso, ma un danno a quest’area può risultare in un disturbo della capacità di parlare.

Afasia di Wernicke invece si verifica dopo un danno alla parte posteriore del lobo temporale, che è responsabile della comprensione uditiva. Con essa, il paziente perde la capacità di comprendere il significato delle parole e delle frasi. Pertanto, l’afasia di Wernicke è anche conosciuta come “agnosia per il linguaggio”. L’afasia di Wernicke è più comunemente causata da un ictus, ma può anche essere causata da un danno cerebrale da un’infezione, un tumore o altre malattie neurologiche.

Leggi anche:

(Le informazioni che si trovano in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in tutti i casi, di consultare sempre il parere di un medico o di uno specialista).