Barefooting: La verità sul camminare a piedi nudi: Uno studio sui benefici e i rischi

0
286
Barefooting: La verità sul camminare a piedi nudi: Uno studio sui benefici e i rischi

Barefooting? Il vecchio detto dice che se si cammina a piedi nudi si fa male ai piedi. Beh, la verità è che questo non è del tutto esatto. Mentre camminare a piedi nudi potrebbe effettivamente causare qualche piccolo disagio, può anche essere benefico. È salutare camminare a piedi nudi, soprattutto se si ha la pelle sensibile. Ci sono molti benefici per la salute derivanti dal camminare a piedi nudi, come una migliore forma fisica cardiovascolare, un minor rischio di lesioni e altro ancora.

Se vi siete mai chiesti perché molti dei vostri nonni e bisnonni camminavano a piedi nudi, la risposta sta nei benefici di questa pratica.

In passato, la gente camminava a piedi nudi per ridurre l’attrito tra il piede e il terreno. Questo aiutava a ridurre il rischio di vesciche e piaghe, prevenendo anche la crescita di batteri.

L’attrito del terreno avrebbe anche contribuito a stimolare il liquido sinoviale nelle articolazioni, che avrebbe aiutato a ridurre la rigidità delle articolazioni e a migliorarne la flessibilità.

Benefici per la salute di camminare a piedi nudi

piedi in un campo verde: camminare a piedi nudi

Il fatto che camminare a piedi nudi (barefooting) possa far bene alla salute non è esattamente una novità. Tuttavia, ci sono alcuni benefici del camminare a piedi nudi che non sono ben noti, quindi diamo un’occhiata più da vicino.

Miglioramento della forma fisica cardiovascolare

Una delle più antiche e comuni affermazioni sulla salute del camminare a piedi nudi è che può aiutare a migliorare la forma fisica cardiovascolare.

Questo è probabilmente dovuto all’aumento del flusso sanguigno che viene sperimentato dal corpo quando è a piedi nudi. Infatti, ci sono alcune prove che l’aumento del flusso sanguigno può migliorare il sistema cardiovascolare aumentando la quantità di ossigeno nel sangue e rimuovendo l’anidride carbonica extra.

L’aumento del flusso sanguigno può aiutare a rafforzare il cuore e ad aumentare la resistenza dei muscoli.

Un’attività cardiovascolare regolare, come camminare, può migliorare la salute del tuo cuore riducendo il rischio di sviluppare malattie cardiache.

Anche se è vero che camminare può fare bene al cuore, è importante ricordare che è solo una parte di uno stile di vita sano. Una dieta equilibrata, l’esercizio fisico regolare e il non essere troppo sedentari sono altrettanto importanti.

Miglioramento della salute dei piedi

L’aumento del flusso sanguigno che si verifica quando si cammina a piedi nudi può aiutare a pulire la pelle e le unghie dei piedi. Questo può aiutare a prevenire le infezioni fungine e altre forme di malattie dei piedi.

Piedi più puliti significano anche meno possibilità di ottenere una condizione medica come il piede d’atleta (noto come tinea pedis). Non solo questo, ma avere piedi puliti può anche migliorare l’aspetto della pelle.

Riduzione del rischio di lesioni

Camminare a piedi nudi è stato anche detto che riduce il rischio di lesioni. Questo probabilmente perché camminare a piedi nudi significa che si è in contatto con il proprio corpo.

Si è in grado di sentire qualsiasi detrito sul terreno che potrebbe causare un infortunio, come vetri rotti o spine. Essendo più consapevole di ciò che ti circonda, hai meno probabilità di cadere e farti male.

Questo è particolarmente vero se stai camminando in una zona non sicura o non familiare. Se ci si fa male mentre si è in giro, una dieta sana e ricca di fibre può aiutare a ridurre la quantità di infiammazione nel corpo. D’altra parte, prendere un antidolorifico antinfiammatorio può fare più male che bene.

Più energia e umore migliore

barefooting

Un altro vantaggio del camminare a piedi nudi è che può farti sentire più sveglio e attento. Questo perché camminare a piedi nudi ti incoraggia a usare tutto il tuo corpo.

Come sappiamo, il nostro cervello ha bisogno di ossigeno per funzionare correttamente. Quando si cammina a piedi nudi, l’aumento del flusso sanguigno in tutto il corpo aiuta a fornire più ossigeno al cervello.

Questo può farvi sentire più energici e in grado di portare avanti le vostre attività quotidiane. Può anche migliorare il tuo umore, perché il tuo cervello riceve le sostanze nutritive di cui ha bisogno per funzionare correttamente.

Riduce le vesciche

Una delle domande più comuni che la gente si pone è se si debba o meno andare in giro a piedi nudi in inverno. La risposta breve è sì, ma ci sono alcune restrizioni.

Se stai cercando i benefici per la salute di camminare a piedi nudi in inverno, dovresti idealmente camminare a piedi nudi in estate.  Camminando a piedi nudi in estate, si può contribuire a mantenere i piedi lisci e morbidi, stimolando anche il sistema nervoso.

In inverno, invece, la vostra pelle sarà più spessa e coriacea. L’ideale sarebbe indossare delle scarpe, in modo che i piedi possano irrobustirsi e diventare più forti.

Conclusione

In conclusione, si può dire che camminare a piedi nudi fa bene. Può migliorare la tua salute e la tua forma fisica, aiutandoti anche a mantenere il tuo corpo pulito e libero da batteri.

L’unico lato negativo è che può essere doloroso per le persone che hanno i piedi sensibili. Per queste persone, indossare calzini o scegliere un diverso stile di scarpe potrebbe essere una buona idea.

Ricordiamoci sempre, che nonostante molte persone pratichino il barefooting, in Italia conosciuto come gimnopodismo, in tutte le stagioni, l’utilizzo delle scarpe nella vita quotidiana è sicuramente la decisione migliore.

Sia dal punto di vista igienico, sia sociale. Un tempo, uno dei gesti più comuni era proprio quello di lavare i piedi all’ingresso della casa, perchè la gente se li sporcava di continuo, non essendoci vere e proprie scarpe.

Lavarsi i piedi era dunque un segno di pulizia e rispetto sociale, non dimentichiamocelo. Oggi abbiamo le scarpe, e questo bisogno di lavarsi di continuo i piedi è venuto mento.Tuttavia, per la maggior parte delle persone, camminare a piedi nudi può aiutare a prevenire e trattare molte condizioni di salute comuni.

(Le informazioni che si trovano in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in tutti i casi, di consultare sempre il parere di un medico o di uno specialista).

Leggi anche: