Cosa sono i calcoli biliari? Sintomi comuni, cause e trattamento

0
112
Cosa sono i calcoli biliari? Sintomi comuni, cause e trattamento

I calcoli biliari sono frequenti nella popolazione generale. Si possono trovare sia in individui giovani che anziani, sia in famiglie ricche che povere, sia in popolazioni ben nutrite che denutrite. I calcoli biliari si verificano in persone di tutte le razze, ma la frequenza è maggiore tra le persone con una predisposizione genetica. 

Alcune persone hanno calcoli biliari per molti anni senza alcun sintomo. Altri sperimentano sintomi come indigestione, dolore nella parte superiore destra dello stomaco, nausea, gonfiore e vomito. I calcoli biliari possono non causare sintomi in alcune persone. Se lo fanno, possono essere scambiati per indigestione o bruciore di stomaco. 

In alcuni individui, i calcoli biliari possono non causare sintomi fino a quando non diventano più grandi e bloccano i dotti biliari, causando dolore nella parte superiore destra dell’addome. La cistifellea si contrae e si spreme, causando dolore nella parte superiore del lato destro dell’addome. 

Gli spasmi della cistifellea possono essere alleviati mangiando meno cibi grassi o oleosi, o bevendo molti liquidi. La cistifellea è un piccolo organo situato sotto il fegato nella parte superiore destra dell’addome. La sua funzione principale è quella di immagazzinare la bile, un liquido giallastro prodotto dal fegato che aiuta la digestione dei grassi. 

Quando si formano i calcoli, la bile rimane intrappolata nella cistifellea e la cistifellea si contrae e si schiaccia. Questo provoca dolore nella parte superiore

Cosa sono i calcoli biliari?

calcoli biliari

I calcoli biliari sono piccoli pezzi di colesterolo e altre sostanze grasse che si raccolgono nella cistifellea o nel tratto digestivo. I calcoli biliari sono più comuni nella mezza età e sono più probabili negli uomini che nelle donne. 

Si possono formare molti tipi diversi di calcoli biliari, ma quelli di colesterolo sono i più comuni e più facilmente trattabili. A volte provocano dolori molto forti, tanto che è necessario il ricorso ad antidolorifici.

Sintomi dei calcoli biliari

sintomi calcoli biliari

Non ci sono sintomi specifici dei calcoli biliari. Anche se alcune persone con calcoli biliari provano nausea, dolore e indigestione, molte persone con calcoli biliari non hanno sintomi.

Tra i sintomi dei calcoli biliari rientrano:

  • dolore acuto e imprevedibile sulla zona  parte destra dell’addome, come delle fitte che durano da pochi minuti fino ad diverse ore;
  • nausea e vomito;
  • febbre;
  • brividi;
  • schiena indolenzita e dolorante;
  • diarrea;
  • pelle e occhi giallastri (ittero e subittero).

Cause dei calcoli biliari

Le due cause più comuni dei calcoli biliari sono una predisposizione genetica e una dieta ricca di colesterolo. Altri fattori che possono portare a calcoli biliari sono l’obesità, una dieta ricca di grassi o di fruttosio, una dieta povera di fibre, una storia di malattia renale cronica.

Ma ad incidere è anche il fumo, il consumo di bevande contenenti caffeina , alcuni farmaci anti-colesterolo, terapie ormonali a base di estrogeni, diabete e gravidanza.

Trattamento dei calcoli biliari

I calcoli biliari da colesterolo vengono solitamente trattati rimuovendo la cistifellea

Con questo intervento, il chirurgo rimuove la cistifellea e crea un’apertura nella la cistifellea per svuotarla attraverso l’addome. Questo però causa tutta una serie di altri problemi, tra cui il rischio di disfunzione erettile, incontinenza urinaria e un tempo di recupero più lungo.

Per questo motivo, molti medici raccomandano che i calcoli di colesterolo rimangano nella cistifellea. Se questo è il caso, spesso vengono prescritti farmaci per rompere i calcoli biliari.

Sarà comunque il medico specialista, caso per caso, a valutare la soluzione migliore per trattare i calcoli biliari.

I calcoli biliari sono pericolosi?

I calcoli biliari sono considerati una condizione non pericolosa e quindi non sono pericolosi.

Tuttavia, possono causare sintomi come mal di schiena, dolore addominale e gonfiore. È importante notare che molte persone con calcoli biliari non hanno sintomi.

Conclusione

I calcoli biliari sono comuni nella popolazione generale, specialmente nella mezza età quando il colesterolo è più comune. Si possono trovare in persone di tutte le razze, ma la frequenza è maggiore tra le persone con una predisposizione genetica.  I calcoli biliari da colesterolo sono comuni nella mezza età, soprattutto negli uomini. È più probabile che si verifichino in persone con una predisposizione genetica. I calcoli biliari possono essere lievi, moderati o gravi e possono causare sintomi come dolore, gonfiore e nausea. Possono essere trattati con farmaci, dieta o chirurgia.  Se hai o sei a rischio di calcoli biliari, è importante sapere cosa sono, quali sono i sintomi e cosa li causa.

Leggi anche:

(Le informazioni che si trovano in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in tutti i casi, di consultare sempre il parere di un medico o di uno specialista).