Calenda in soccorso della Meloni: “Vediamoci, pronti ad aiutare”

0
34
Carlo Calenda

Calenda “agita” le acque dell’opposizione con una “istituzionale” proposta d’aiuto alla Meloni, giudicata “nuova nel riolo” e, per questo, bisognosa di aiuto. La proposta di Azione e Italia Viva consiste in una contromanovra con “più sostanza” da contrapporre alla manovra del Governo Meloni, giudicata “una grande presa in giro per elettori della destra”, dove “Tutte le promesse elettorali sono state disattese”. Secondo Calenda.

Cosa propone Calenda e perché conta?

Anziché chiamare tutti alla piazza, come ha fatto il centrosinistra a trazione PD di Enrico Letta, il centro guidato da Renzi-Calenda, ma che schiera ripetutamente l’unico centravanti, Calenda stesso, forte dei sondaggi che lo vedono superare anche la Lega Salvini Premier, si concentra sulle proposte.

Al contrario dei contiani 5 Stelle, che si stracciano le vesti per la pseudo abolizione del tanto criticato “reddito” di cittadinanza, Calenda preme per abolirlo e trasformarlo in una misura gestita dai Comuni. “Avevano detto ‘aboliamo il Rdc’ e poi non sanno come farlo. Allora io chiedo a Meloni, se è così, che hai fatto all’opposizione?. Cancellazione del Rdc a favore di reddito di inclusione potenziale; riforma sistemica del fisco, family act” attacca Calenda.

Un piano ricco di proposte, quello di Calenda, che vuole ritagliare a lui e al suo Centro, il ruolo di potenziale salvagente nelle eventualissime crisi di Governo che potrebbero accadere da qui ai prossimi anni. Cosí come probabilmente non è stato nella clamorosa elezione del Presidente del Senato Ignazio La Russa. Allora i senatori di Forza Italia erano giovani e inesperti ma già dal prossimo anno potrebbero avere l’esperienza “tra i banchi” che serve per mettere eventuali bastoni tra le ruote alla Meloni. Senza considerare cosa potrebbe succedere con un Salvini all’angolo in piena crisi di consensi. Recuperabili? Chi lo sa’.

Potrebbe interessarti anche: Sale ancora il prezzo del gas, quali conseguenze?