Come congelare frutta e verdura: 5 semplici passi per un congelamento ottimale

0
234
Come congelare frutta e verdura: 5 semplici passi per un congelamento ottimale

Congelare frutta e verdura è un ottimo modo per tenere sotto controllo gli sprechi alimentari e per assicurarsi di avere sempre a portata di mano alcuni dei propri prodotti preferiti. 

Tuttavia, congelare gli alimenti con successo non è così semplice come sembra, soprattutto se sei nuovo a questa pratica. Congelare gli alimenti correttamente impedisce che si brucino o diventino mollicci. 

Questo può essere una sfida per la frutta e la verdura, che contengono così tanta acqua ed enzimi naturali. Tuttavia, non è necessario essere uno chef o un gourmet per congelare correttamente frutta e verdura. Segui questi cinque semplici passi per congelare in modo ottimale e sarai sulla buona strada!

Congelare frutta e verdura: Pianifica il tuo spazio di lavoro

verdura surgelata

Per congelare al meglio frutta e verduta, pianifica il tuo spazio di lavoro in anticipo. Assicurati che tutta l’attrezzatura sia pulita, compresi i contenitori che userai per metterci il cibo. 

Prepara tutta l’attrezzatura in anticipo, specialmente se stai usando un congelatore con un vassoio per congelare, in modo che sia pronta a partire quando lo farai tu.

Assicurati di avere tutti gli ingredienti che ti servono. Puoi comprare ingredienti al supermercato o che usare ciò che coltivi tu stesso, in modo da poter preparare rapidamente un pasto, con la verdura e la frutta congelata.

Rimuovi i bordi taglienti

Questo è importante! Se lasci la tua frutta e verdura con bordi taglienti, assicurati di avere un coltello o un tagliere, perchè i bordi possono danneggiare il cibo mentre si congela, causando bruciature da congelamento. 

Quindi, per evitare di danneggiare i tuoi prodotti, rimuovi tutti i bordi taglienti prima di congelare. Potete farlo con un pelaverdure o uno spelucchino affilato.

Sbollentare la frutta

La maggior parte della frutta e della verdura può essere congelata dopo essere stata sbollentata. Si tratta di un processo che consiste nel cuocere delicatamente a vapore i vostri prodotti per bloccare la formazione di enzimi e batteri e per evitare che diventino mollicci.

Congelare il primo giorno

Se possibile, congela i prodotti il giorno stesso in cui li prepari. Se congeli i prodotti il giorno in cui hai intenzione di prepararlo, sarà più facile conservarli nei contenitori, perché saranno in una forma più concentrata.

Questo eviterà che i vostri prodotti si “brucino” nel congelatore e vi renderà più facile conservare il cibo per periodi di tempo più lunghi. Entrambe queste cose faranno sì che i prodotti congelati durino più a lungo nel lungo periodo.

Scongelare nel frigorifero

piselli surgelati

Puoi usare i tuoi cibi congelati, dopo averli scongelati in frigorifero. Assicurati di usarli entro 24 ore. Non lasciarli fuori, perché questo può farli andare a male.

Tuttavia, se li userai entro poco tempo, potrai lasciarli all’aperto. Se hai altri alimenti che devono essere mangiati prima e andranno a male se non li usi subito, usali in modo tempestivo.

Frutta e verdura congelata: tirala fuori almeno 24 ore dopo

Dopo 24 ore, puoi togliere la frutta e la verdura congelate dai loro contenitori e metterle in frigorifero.

Tira fuori la frutta e la verdura dopo 24 ore. Puoi rimetterle nel congelatore per un altro giorno, ma solo se pensi di usarle entro pochi giorni.

Questa è una buona regola empirica quando si tratta di tirare fuori i prodotti per un certo periodo di tempo.

Conservare in contenitori a tenuta d’aria

Infine, quando hai finito con la frutta e la verdura, è importante conservarla in contenitori a tenuta d’aria. Questo eviterà che i tuoi prodotti si rovinino.

Se si tratta di cibo che hai usato negli ultimi due giorni o se hai organizzato una festa o un evento, è importante conservare la frutta e la verdura in un contenitore ermetico.

Questo manterrà i tuoi prodotti freschi e ti assicurerà di non avere troppe mosche della frutta o altri parassiti.

Congelare le verdure

Congela le verdure prima della frutta.

Mentre la frutta può essere congelata dopo essere stata sbollentata, le verdure devono essere congelate anche prima di essere sbollentate. Dopo che le verdure sono state sbollentate, devono essere congelate. Le verdure che contengono molta acqua, come i broccoli, il cavolfiore e le carote, devono essere congelate prima di essere usate per fare una zuppa o un altro pasto che non ha una lunga durata.

Suggerimenti per il congelamento

La maggior parte della frutta può essere congelata per 12 mesi. Tuttavia, se la congeli per più di un anno, assicurati di etichettarla con la data in cui è stata congelata. In questo modo puoi identificare cosa è fresco e cosa è stato congelato per un anno.

Se usi un congelatore con un vassoio di congelamento, assicurati che il vassoio sia pieno. In caso contrario, il cibo potrebbe non raffreddarsi correttamente, causandone la bruciatura.

Se stai usando un congelatore senza vassoio, assicurati che il cibo sia impacchettato nei vassoi dei cubetti di ghiaccio il più strettamente possibile. Dovrebbe essere confezionato in modo che non ci siano spazi vuoti tra i cubetti.

Conclusione

Congelare frutta e verdura è un ottimo modo per tenere sotto controllo gli sprechi alimentari e per assicurarsi di avere sempre a portata di mano alcuni dei propri prodotti preferiti. Tuttavia, congelare gli alimenti in modo ottimale non è così facile come sembra, soprattutto se sei nuovo a questa pratica.

Per essere sicuri che la frutta e la verdura si congelino con successo, rimuovete i bordi taglienti prima di congelarli, sbollentateli prima di congelarli, congelateli il giorno in cui pensate di prepararli e scongelateli in frigorifero prima di usarli.

Leggi anche: