Come ottenere link di qualità nelle tua strategia Seo

0
68
seo

Perché tutti parlano continuamente di questi benedetti link di qualità?  Semplice perché avere link di qualità più che di quantità verso il tuo sito web ti aiuta a posizionarti e ad aumentare la tua reputazione online, traffico mirato e di conseguenza vendite. 

Infatti, puoi dare un’ulteriore spinta alla tua strategia seo applicando appunto la link building, ma perché è fondamentale la link building né abbiamo parlato in un altro articolo. 

Qui, andremo a concentrarci su come poter ricevere link di alta qualità e inserirli nella nostra strategia seo.

Cos’è la link building in breve

“La link building rientra tra le attività strategiche off-site della SEO (Search Engine Optimization) e racchiude tutte quelle azioni volte a ottenere nuovi link in ingresso, ossia provenienti da altri domini, di qualità.”

Perché è importante ottenere link dall’esterno?

Non basta avere la qualità top nei contenuti, certo il contenuto è sempre il re, come di dice in gergo , però oltre al contenuto bisogna anche che nelle nostre pagine ci siano dei link interni e dei link esterni ( link in ingresso ). 

Questi link sono considerati come referenze agli occhi di google e dei clienti per il nostro sito web. 

Per questo, più un sito web è autorevole cioè credibile , ed è più probabile che il nostro sito ne beneficerà in termini di ranking e di visite.

Mentre, se il nostro sito web viene linkato da siti web poco attendibili, considerati spam o penalizzati, ciò potrebbe comportare un rischio di penalizzazione da parte del motore di ricerca.

È fondamentale quindi considerare nella strategia seo non solo il numero di link che arrivano al nostro sito, ma anche la loro qualità.

Ma andiamo a descrivere alcune azioni su come puoi guadagnare dei link autorevoli verso il tuo sito web.

Broken link building

Iniziamo con la Broken Link Building (noto anche come Dead Link Building) è la pratica di creare backlink sostituendo i collegamenti a Pagine 404 ( sono pagine di errore che riportano a link rotti ) con un collegamento funzionante a un sito Web di destinazione.

In pratica consiste semplicemente nell’esaminare se all’interno del nostro sito è presente un articolo o una pagina che può facilmente sostituire il link, possiamo chiedere a chi gestisce il sito web di linkare il nostro sito web con un contenuto di valore, sostituendo il link rotto.

Come si trovano questi link rotti ? Al nostro fianco, come sempre, esistono tool specifici che possono esserci d’aiuto nella fase di scansione dei vari siti. 

Per esempio, si puù utilizzare il tool Screaming Frog, che funziona proprio come un crawler SEO: ed è in grado di identificare link 404 e server errors.

Un altro approccio, molto manuale, prevede la ricerca di collegamenti interrotti in qualsiasi dominio. 

Di solito inizio utilizzando comandi di ricerca avanzati come:

“esempio di risorsa” inurl:resources

Da lì, si utilizza l’estensione di Chrome utilizzo un’estensione di Chrome ( LinkMiner ) per identificare i collegamenti interrotti su una pagina, il vantaggio di LinkMiner (rispetto ad altre estensioni per link interrotti) è la possibilità di sincronizzarsi con il tuo account Majestic o Ahrefs per avere un’idea migliore di quanto sia grande il jackpot per link interrotti contenuto da ciascun link..

Con questa tecnica, il vantaggio è di entrambi i siti web:

  • Dal nostro, otteniamo il backlink da siti autorevoli;
  • Il sito linkante non ha più link interrotti, che danno l’errore 404 e quindi forniscono una buona pagina per google.

Linking out

Nella tua strategia di link building puoi anche valutare il concetto di reciprocità, in pratica se link un sito autorevole è probabile che questo stesso sito web faccia lo stesso con il nostro. 

Questa strategia si chiama linking out strategy

La linking out strategy è facile da comprendere in pratica si ricercano siti web interessanti per i nostri visitatori, e quindi linkare questi siti all’interno delle nostre risorse. 

Si tratterà di link outbound – link in uscita – naturali, che il sito linkato accoglierà volentieri. 

Magari come compenso , dovrebbero ricambiare il gesto linkando il nostro sito di rimando. 

Siti che applicano tale strategia possono essere: Digg, Reddit, Tumblr, che fanno uso di questa pratica e hanno milioni di visitatori che ritornano ogni giorno.

Link building editoriale e link reclamation

L’espressione “link editoriale” potrebbe racchiudere tanti significa come:

un collegamento a ritroso su un altro sito Web che rimanda al tuo sito Web, in genere su una pubblicazione di grandi dimensioni ma può anche essere più siti di nicchia.

Questo tipo di collegamento deriva dalla pubblicazione di contenuti di valore che le persone trovano affidabili e commercializza il tuo marchio a un pubblico più ampio.

I link editoriali non sono richiesti o pagati da te. I link al tuo sito che si trovano nei post degli ospiti che invii per scopi SEO o per aiutare a far crescere la tua attività non contano poiché questi sono solitamente richiesti in cambio di un contenuto di qualità.

I link editoriali sono efficaci perché provengono da un sito autorevole che ha metriche piuttosto impressionanti:

Inoltre possono ricordarci che i link possono avere valore in base alla zona in cui si trovano, infatti , nella zona centrale della pagina, quella che viene definita “sezione editoriale” hanno più valore. 

Soprattutto a seguito di uno dei tanti aggiornamenti di google come , Google Penguin, dove i link contenuti in header, footer o sidebar presentano una “autorevolezza” inferiore e, d’altra parte, gli utenti stessi scelgono di cliccarli meno spesso di quelli contenuti nel parte centrale del testo. 

La link building editoriale in linea di massima può essere considerata come la tecnica di acquisizione di backlink che unisce la produzione di contenuti di qualità, prodotti per specifici target, e quindi promossi solo per siti web rilevanti per il loro settore specifico.

Congiuntamente possiamo anche utilizzare la strategia di link reclamation

Con questa azione, si migliora anche la UX, ovvero la User Experience, in maniera tale che l’utente, leggendo un articolo su un sito che cita il nostro marchio non è costretto ad andare a cercarci altrove, quindi, clicca dierettamente sul nostro sito web.

Quali sono i criteri di valutazione ?

  • Livello di posizionamento del dominio linkante;
  • L’autorità del dominio linkante;
  • Rilevanza tematica il link fornito e il link ricevuto;
  • Lingua della risorsa che linka;
  • L’ ancoraggio (è presente la parola chiave, il nome del brand, qualche sua caratteristica).

Adesso però, rispondiamo alla domanda: come fare una strategia di link building che ci permetta di acquisire link in ingresso di qualità e anche inerenti al nostro settore ?

Guest blogging

È proprio dal concetto espresso prima, quello della reciprocità che nasce il guest blogging.

L’attivita di fare guest blogging, significa scrivere contenuti per blog di settore e per altri domini in cambio di un backlink al proprio sito web o servizio.

l guest blogging è applicabile solo grazie a blog che possono ospitare materiale di altri blogger o scrittori sul proprio sito web. 

Attraverso questo scambio di possono accelerare gli scambi link , le citazioni e tanto altro.

In definitiva, creare una strategia seo di link building significa non solo aumentare la propria reputazione online ma soddisfare gli algoritmi dei motori di ricerca, amanti dei link in ingresso di qualità, ma anche acquisire nuovi visitatori che provengono da siti terzi.