Meloni sul POS: “Troveremo un altro modo per non fare pagare le commissioni”

0
71
giorgia meloni sul palco

Giorgia Meloni decide di trovare un altro modo “per non fare pagare agli esercenti le commissioni bancarie sui piccoli pagamenti”, levando i dubbi sull’eliminazione della proposta che consentiva ai commercianti di rifiutare pagamenti sotto i 60 euro ai clienti che chiedevano di pagare con il Pos, senza incorrere in sanzioni.

L’obbligo di accettare il Pos da parte degli esercenti per piccoli pagamenti “è un obiettivo del Pnrr e quindi lo stiamo trattando con la Commissione” afferma il Presidente del Consiglio italiano. Mentre si cerca di chiudere il cerchio sulle misure della Finanziaria, la cancellazione delle sanzioni per il non accettare pagamenti sotto i 60 euro con il Pos non verrà confermata alla luce di un’interlocuzione con la Commissione europea che si aspettava il rispetto degli impegni presi dall’Italia in precedenza quando il premier era ancora Mario Draghi.

La sanzione per chi non accetta il Pos dunque rimane e la Meloni sta pensando di trovare qualche altra soluzione alle commissioni che i commercianti si ritrovano a dover pagare. La manovra deve essere attuata in tempi brevi e secondo il Premier “La manovra non ha mai una approvazione facile: stiamo facendo tutti il nostro lavoro, però penso che abbiamo fatto del nostro meglio, nelle condizioni e nei tempi che avevano, per dare al parlamento la possibilità di avere i tempi di valutarla”.
Come già detto in un precedente articolo, altre misure per modificare i “costi del Pos” possono essere applicate ma è difficile trovare una soluzione che accontenti davvero tutto. Solo quando ci sarà l’euro digitale questo sarà oggettivamente più probabile.

Potrebbe interessarti anche: come annullare bonifico BancoPosta?