Microsoft taglia 10 mila dipendenti

0
66
Microsoft taglia 10 mila dipendenti

“Ho fiducia nel fatto che Microsoft emergerà più forte e competitiva”, dichiara  l’amministratore delegato Satya Nadella. E con questo passo Microsoft, la società che ha reso Bill Gates l’uomo più ricco del mondo per molti anni consecutivi, si adegua all’aria che tira tra le Big Tech e non solo.

Durante la pandemia avevano registrato record di valore azionario su record, ma passata la sbornia si sono ritrovate con un mucchio di dipendenti che “vogliono lavorare da casa” e migliori risultati da non poter presentare agli azionisti.

Ecco quindi il classico colpo di genio che consentirà, in questo caso a Microsoft, di risparmiare il costo del personale di ben 10.000 unità. Chiamiamole pure persone. Lavoratori che si troveranno senza lavoro entro fine marzo 2023, che si aggiungeranno ai disoccupati di Meta, Twitter e Amazon.

Per Microsoft si tratta di quasi il 5% della forza lavoro che verrà mandata a casa. Ma non tutto è perduto. Le assunzioni boom fatte durante i lockdown e l’aumento di “spesa digitale” dei consumatori sta tornando sui binari della normalità. Inevitabile fare tagli. Tuttavia “E’ importante notare che mentre stiamo eliminando ruoli in alcune aree, continueremo ad assumere in aree strategiche chiave”. Nadella ci sta dicendo che stanno licenziando, ma non in quei settori in crescita dirompente.

Potrebbe interessarti anche: Tassi mutui e prestiti in aumento.