La Polizia federale americana arresta una coppia di New York e sequestra 3,6 miliardi di criptovaluta

0
55
La Polizia federale americana arresta una coppia di New York e sequestra 3,6 miliardi di criptovaluta

Una coppia è stata catturata e accusata di aver complottato per riciclare 4,5 miliardi di dollari in crypto rubate. Le autorità americane hanno sequestrato l’incredibile cifra di 3,6 miliardi di soldi sporchi in quello che il vice procuratore generale degli Stati Uniti Lisa Monaco ha definito “il più grande sequestro monetario di tutti i tempi”. Continua a leggere questo approfondimento Carinsi sulle cryptovalute.

La storia del sequestro miliardario raccontata dalla CNN

Riportiamo un riassunto della storia del sequestro miliardario di cryptovalute, rilanciata dalla Cnn e che ha fatto subito scalpore su tutti i media internazionali, a scopo informativo, per spiegare come il mondo delle cryptovalute sia un terreno fertile per truffe e malviventi. Non tutto è oro quel che luccica, insomma.

Ilya Lichtenstein, 34 anni, e la sua dolce metà, Heather Morgan, 31 anni, sono accusati di aver tentato di riciclare denaro prelevato illegalmente in un tremendo attacco hacker al sito di scambio di crypt Bitfinex nel 2016.
Le catture e il sequestro di soldi segnano un successo per l’attuazione della regolamentazione del settore statunitense ,nel mezzo di un numero enorme di truffe nel mercato delle criptomonete. I programmatori hanno recentemente sequestrato innumerevoli cifre di denaro virtuale in operazioni anti frode.

federali


Lichtenstein e Morgan sono accusati di complotto al fine di mettere in atto un’evasione fiscale, che potrebbe costare loro fino a 20 anni di carcere, e sono accusati anche di un piano per truffare gli Stati Uniti, che porterebbe fino a cinque anni di carcere, come indicato dalle autorità di giustizia.

Ricordati, se vuoi, di non perderti le novità Carinsi, iscrivendoti alla newsletter gratuita immetendo la tua email e se vuoi il tuo nome. Niente spam, tranquillo/a!

[sibwp_form id=1]


L’ufficio preposto non ha ancora dichiarato accuse riguardanti l’hack di Bitfinex e le autorità del Dipartimento di Giustizia hanno rifiutato di commentare ulteriormente, riferendosi al fatto che l’indagine è ancora in corso.


Visto che gli attacchi ransomware e hacker sono sempre più frequenti nel mondo delle cryptovalute (leggi anche come funziona il metaverso Decentraland) , gli uffici della regolamentazione americani hanno cercato di tracciare e verificare con maggiore incisione la profondità del fenomeno riguardante le cryptovalute frequentemente usate dagli hacker criminali.

Le autorità statunitensi lo scorso anno hanno recuperato 2,3 milioni di dollari dei 4,4 milioni di dollari che la Colonial Pipeline (sistema di oleodotti americano) ha pagato a un gruppo di criminali informatici russi.


“Ciò mostra che in ogni caso, quando vengono utilizzate procedure di evasione fiscale sofisticate, i record blockchain permanenti in genere consentono l’autorizzazione normativa per collegare il crimine alle persone”, ha detto alla CNN Tom Robinson, principale sostenitore della società di analisi del denaro digitale Elliptic.

Il metaverso è sempre un luogo in cui andarci cauti, che richiede misure di sicurezza sempre maggiori. Questo maxi sequestro di criptovaluta ci conferma come il mercato sia molto grosso e come oltre alle attività legittime ci siano tante persone senza scrupoli pronte ad approfittare sia della buona fede sia della vulnerabilità di sistemi, aziende, persone e governi in tutto il mondo.

Leggi anche: Meta apre un negozio metaverso in California.

Se vuoi, ricordati di fare una piccola donazione per sostenere Carinsi.it, in modo da poterti garantire un servizio sempre aggiornato e affidabile!


fonte: https://edition.cnn.com/2022/02/08/investing/cryptocurrency-laundering/index.html

Non perderti le novità Carinsi! Inserisci la tua email qui sopra, metti la spunta alle Condizioni e clicca il pulsante "Sign up".

SOSTIENI CARINSI.IT